Favole per 4zampe

Favole per 4zampe

I biscotti crescono sulle piante.

L’incanto delle favole sta negli occhi sgranati dei bimbi mentre racconti loro di conigli parlanti, bimbi volanti, principi bacianti, scarpette perdute e zucche.

Quando d’estate la casa di mamma si trasformava in una colonia estiva per nipoti, alla sera  l’atmosfera si faceva speciale.

4 nipoti ed una zia, tutti insieme nella stessa camera (la mia !) in un grande letto a puzzle formato da brandine.

Al buio con la sola abat jour accesa raccontavo storie improbabili e raffazzonate iniziando con La Bella Addormentata che incontrava Cenerentola mentre Pollicino indossava gli stivali del Gatto per andare al ballo del Principe Azzurro.

I nipoti ridevano e correggevano  battute o scene intere. Lo ammetto: come cantastorie sono brava ma poco affidabile.

Ho più fortuna con i 4zampe ai quali basta parlare con tono dolce, pur pronunciando parole senza senso. Mi guardano rapiti in attesa della parola magica.

Così ho provato a raccontargli che ho trovato una pianta speciale sulla quale crescono biscotti.

Temo non mi abbiano creduto, ma per farmi felice mi hanno regalato un Sitz!  all’unisono e si sono sbafati i biscotti.

Biscotti di Segale alle pere

500gr di farina di segale

100 gr di farina bianca

2 pere abate (ca. 400gr  in totale)

100 gr di fiocchi di farro integrali

2 uova

1 bustina di lievito

Tagliate le pera in 4 e togliete i semi al centro. Non è necessario togliere la buccia. Mettetele per 3-4 minuti al microonde per ammorbidirle (in alternativa tagliatela a fettine  sottilissime e non cuocetele).

Frullate le pere, aggiungete le uova e la bustina di lievito.

Mettete sulla spianatoia la farina di avena, i fiocchi di farro formando una fontana al centro della quale metterete il composto preparato con pere, uova e lievito.

Formate un impasto omogeneo, al bisogno usate la farina bianca per stendere l’impasto.

Formate le formine che più vi aggradano e cuocete per 30 minuti a 200°C.

La presenza della pera rende l’impasto più morbido per cui sarà necessario cuocere i biscotti più a lungo per asciugarli bene.

 

Otto

Otto

Lo ammetto… con i numeri ho delle difficoltà. Se si parla di 4zampe tuttavia tutto si risolve in un attimo!

Ho il piacere di presentarvi Otto, il capobranco di Gianna e Mattia.. che sfido  a dimostrare il contrario 🙂

Ecco come Gianna mi descrive Otto:

Otto è con noi da tre anni e ci siamo innamorati di lui da quando l’abbiamo visto per la prima volta,un fagottino strillante di quindici giorni.

Non potremmo più fare a meno delle sue simpatiche e bizzarre abitudini,come portarsi una mia ciabatta sul divano o ringhiare contro i nostri piedi,che considera dei pericolosi nemici solo di sera,non si sa perché.

Ci riempie il cuore con la sua dolcezza ed il suo affetto incondizionato è insostituibile.

In questo mio piccolo viaggio mi accorgo che l’amore incondizionato dei 4zampe è ricambiato dai 2zampe. Che si innamorano di piccole palle di pelo senza un perché… o meglio, per un perché più profondo difficile da spiegare.

Grazie Gianna e Mattia!

Speck delle mie brame…

Speck delle mie brame…

qual è  il biscotto più buono del reame?

Ancora non vi è risposta a questo arcano, e ciò mi costringerà a cucinare biscotti come non ci fosse un domani, nella speranza che i due 4zampe apprezzino!

Tuttavia nella mia ricerca parto avvantaggiata perchè  i miei assaggiatori sono di parte. Non appena apro il frigorifero ottengo un Sitz! senza neppure fare fatica.

Mentre La Tache mangerebbe qualunque cosa provenga dalle mie mani, riconoscendomi quale sua capo branco e leader assoluta, Yquem è più critico, così mi affido a lui, o meglio, al suo naso.

Un naso impertinente che scruta ed analizza ogni molecola delle mie creazioni prima di assaggiarle.  A volte va sulla fiducia, storce letteralmente il naso e poi, suo malgrado, assaggia.

Generalmente apprezza. In questo caso è bastata una piccola annusata e via… biscotto evaporato e 2 zampe assai felice!

Sono sulla buona strada, e ne son felice.

Mi sono fidata di Yquem, ed ho regalato i biscotti a Napoleone per ringraziarlo di aver condiviso con me la sua avventura con Caterina. Un piccolo pensiero dall’elfo di Babbo Natale (che poi sarei io….)

Finti ossi allo speck

180 gr di speck

100 gr di fiocchi di farro integrali

2 uova

130 ml di latte

350 gr di farina integrale

Frullate lo speck con le uova, i fiocchi di farro ed il latte.

Mescolate questo composto alla farina fino ad ottenere un composto omogeneo.

Stendete ad una altezza di 1 cm / 1. 1/2 cm, ricavatene le forme che più desiderate (ossi forevernever… ) e ponete in forno per 20-30 minuti a 180°C

 

 

Pollicino

Pollicino

All’università ho frequentato un interessante corso di storia della lingua tedesca nel corso del quale appresi con sconcerto che le favole dei fratelli Grimm erano truci assai.

Un’orda di orchi, diavoli e streghe cattive che sono stati negli anni edulcorati per merito di Walt Disney. Non finirò mai di ringraziarlo: avessi letto le fiabe originali all’età di dieci anni temo sarei cresciuta meno spensierata.

Poiché la nostra memoria ci protegge dai brutti ricordi relegandoli in un anfratto buio e nascosto del nostro cervello, non vi saprei raccontare la vera storia di Pollicino.

Potrei invece narrarvi una fiaba raffazzonata che narra di due 4zampe che grazie al profumo fragrante sono in grado di scovare biscotti appena sfornati.

Son fonte di gran soddisfazione i due giannizzeri di casa!

Surprise!

200 gr di prosciutto cotto

450 gr di farina integrale

2 uova

50 gr di quinoa soffiata

1 bustina di lievito

semi di papavero q.b.

Frullate il prosciutto con le uova ed unite metà del composto a farina, quinoa e lievito formando un impasto omogeneo.

Stendete circa tre quarti dell’impasto che utilizzerete per foderare degli stampi di silicone. Io ho utilizzato degli stampi a forma di zampetta alla base dei quali ho cosparso un po’ di semi di papavero.

Farcite gli stampini con il ripieno e chiudeteli con il restante impasto.

Infornate per 15-20 minuti (a seconda della grandezza dei biscotti) a 200°C

Brunello

Brunello

O di un amore per caso…

Sebbene Cinzia sia Sommelier il Brunello di cui vi racconto non è un vino. Non potete immaginare come raccogliere le testimonianze dei 2zampe che parlano dei loro 4zampe sia emozionante.

Cinzia mi ha chiesto di scegliere una foto del cucciolo. Io adoro i 4 zampe quando ti guardano con la testa posta di lato. E’ segno che stanno cercando di capire cosa vuoi dire loro ed è l’espressione più sincera del loro amore verso di noi.

Brunello è un cucciolo di Carlino nero arrivato per caso nella mia vita, proprio 2 giorni prima di Natale e la Festività è stata appunto del tutto casuale. A giugno avevo perso Oscar, aveva 14 anni, il mio unico e indimenticabile cane, sempre un carlino ma fulvo. Mi mancava terribilmente, il suo sguardo languido, il suo odore, la sua dolcezza, il suo russare e la sua ombra per tutto ciò che facevo. A fine ottobre mi sono iscritta in un paio di gruppi su Facebook e attraverso loro ho trovato un allevamento serio.

Brunello l’ho amato subito, il più piccolino e “spiritato” della cucciolata. Brunello è per me la spensieratezza, l’ingenuità, la stuporosità, la felicità nei piccoli gesti, è tutto ciò che oramai per vari motivi assaporo raramente. È faticoso per il momento perché è un cucciolo e richiede tanta pazienza ma questa “fatica” è subito bilanciata dai suoi occhioni innocenti che innescano uno smarrimento dei sensi e dell’intelletto. 🐾💚

Bea, Quasar & Lucy…

Bea, Quasar & Lucy…

In rigoroso ordine cronologico…

Vi presento un piccolo branco rutilante!

Anna & Lucio sono due amici con i quali condividiamo la passione per il buon cibo ed il buon vino e per gli amici a 4zampe.

Grazie a loro abbiamo conosciuto gli Hovawart e, lo ammetto, sono stati di ispirazione per allargare il nostro branco.

Lucio si racconta così:

E pensare che da giovane avevo il terrore dei cani, poi conoscere Anna ed entrare nel mondo dei cani è stata una sola cosa.  Dato che per noi  ” …l’importante è  esagerare…” oggi nella nostra famiglia ci sono: Beatrice Schnauzer gigante, Quasar Hovawart biondo e Lucy Schnauzer gigante pepe-sale.  

Bea – 10 anni,: mai con un cane sono entrato così in sintonia come con lei. Con Bea non serve parlare, tra noi basta uno sguardo, un gesto e ci capiamo.  E’ la regolatrice del gruppo, l’equilibrio caratteriale perfetto. L’unico vero freno a Quasar e Lucy.

Quasar –  4 anni: da cucciolo ha distrutto la casa. Quando avevamo perso le speranze, anzi quando le avevo perse,  perché  Anna ha sempre avuto fiducia in lui, a poco meno di 3 anni e’ è maturato ed ha tirato fuori un carattere ed un equilibrio invidiabili.  E’ il coccolone di famiglia e ” vittima” delle  due femmine per la sua bonta’.

Ed ecco Lucy – 16 mesi: l’ultima arrivata. Un uragano!!  Dr Jekill e Mr Hyde! Gelosa all’inverosimile, una furia difficilmente gestibile quando è con Quasar e Bea quanto attenta, seria, collaborativa quando lavora con me. Un carattere dolcissimo quanto deciso.
Ha scelto di essere la mia ombra….bagno compreso.

3×4= 12 zampe con caratteristiche, bisogni e motivazioni diverse…non facile, ma vuoi mettere quando arrivi a casa, quando cammini nei boschi con loro, quando sei un po’ giu’ e loro sono li’, vicino a te e lo sanno….!!
Grazie Bea, Quasar e Lucy per tutto quello che ci insegnate.

Buon compleanno La Tache

Buon compleanno La Tache

Abbiamo spento la prima candelina…

Il compleanno di LaTache è stato un giorno come un altro, non crediate. Avere un 4zampe e non un figlio ha dei vantaggi indiscussi.

Io adoro i bambini e tutto il nipotame mi reputa una zia meravigliosa (cit.), inclusi i nipoti acquisiti che aumentano proporzionalmente alla mia età.

Tuttavia sono allergica alle moderne feste di compleanno che condizionano la vita delle mamme sin dai preparativi. La compilazione degli inviti, la ricerca della location e del clown di turno…

Sarei stata una pessima mamma, lo so! Avrei fatto sentire il mio bimbo un asociale oppure mi sarei fatta una (sana) violenza per regalare anche a lui il suo momento di celebrità.

Con i 4zampe è tutto più semplice. Il giorno del loro compleanno una coccola in più, una passeggiata e via! Nessuna festa all’asilo, nessun prestigiatore.

Ma al compleanno la torta non può mancare!

E così, quasi un mese fa (sono imperdonabilmente in ritardo con il blog) La Tache ha avuto la sua torta, anzi delle piccole torte monoporzione che ha apprezzato assai anche Yquem.

Crostatina alla carota con mousse di prosciutto

Per la base

100 gr di farina di carote

2 uova

latte e farina bianca q.b.

Per la spuma

200 gr di prosciutto cotto

200 gr di ricotta

1/2 bicchiere di latte

Preparate la base formando un impasto con la farina di carote, le uova e latte q.b. per ottenere un impasto omogeneo.

Stendete l’impasto nelle formine per crostatine (ho usato quelle di carta da forno) formando circa 9 basi che cuocerete in forno a 200°C per 15-20 minuti

Preparate la spuma frullando il prosciutto, la ricotta ed il latte creando un composto cremoso che lascerete riposare in frigo per 1h.

Con l’aiuto di una sac à poche disponete la mousse sulle crostatine et voilà!

Potete conservarle in frigo per 3-4gg

 

Non fosse il compleanno del vostro amico a 4zampe a breve, non preoccupatevi. Queste crostatine sono ottime anche per festeggiare il Complegiorno.

E sia… buon Complegiorno cucciola!

 

Cali

Cali

Oggi ho il piacere di presentarvi il cane di una cara amica a cui ho chiesto di raccontare, come ormai di consuetudine in questo spazio, cosa rappresenta Cali per lei.

Cali è una femmina di Pastore Australiano adorabile e simpatica.

Come faccio a saperlo non avendola mai incontrata? E’ sufficiente guardarla per capire che è una piccola ed adorabile cucciolona, ma sono le parole di Sandra che meglio la descrivono:

Lei è il mio antidoto alla tristezza, alla noia, allo stress; è l’ amore incondizionato e una valanga di coccole; è la mia compagna di giochi ( ancora a questa età 😜) e la più sincera delle amiche; è una quantità indescrivibile di peli dovunque e una testa dura; è una buffoncella e un’attrice da Oscar ; è tanto lavoro e tante soddisfazioni. La amo alla follia😊

Benvenuta nel grande branco di Sitz! meravigliosa Cali