Otto

Otto

Lo ammetto… con i numeri ho delle difficoltà. Se si parla di 4zampe tuttavia tutto si risolve in un attimo!

Ho il piacere di presentarvi Otto, il capobranco di Gianna e Mattia.. che sfido  a dimostrare il contrario 🙂

Ecco come Gianna mi descrive Otto:

Otto è con noi da tre anni e ci siamo innamorati di lui da quando l’abbiamo visto per la prima volta,un fagottino strillante di quindici giorni.

Non potremmo più fare a meno delle sue simpatiche e bizzarre abitudini,come portarsi una mia ciabatta sul divano o ringhiare contro i nostri piedi,che considera dei pericolosi nemici solo di sera,non si sa perché.

Ci riempie il cuore con la sua dolcezza ed il suo affetto incondizionato è insostituibile.

In questo mio piccolo viaggio mi accorgo che l’amore incondizionato dei 4zampe è ricambiato dai 2zampe. Che si innamorano di piccole palle di pelo senza un perché… o meglio, per un perché più profondo difficile da spiegare.

Grazie Gianna e Mattia!

Brunello

Brunello

O di un amore per caso…

Sebbene Cinzia sia Sommelier il Brunello di cui vi racconto non è un vino. Non potete immaginare come raccogliere le testimonianze dei 2zampe che parlano dei loro 4zampe sia emozionante.

Cinzia mi ha chiesto di scegliere una foto del cucciolo. Io adoro i 4 zampe quando ti guardano con la testa posta di lato. E’ segno che stanno cercando di capire cosa vuoi dire loro ed è l’espressione più sincera del loro amore verso di noi.

Brunello è un cucciolo di Carlino nero arrivato per caso nella mia vita, proprio 2 giorni prima di Natale e la Festività è stata appunto del tutto casuale. A giugno avevo perso Oscar, aveva 14 anni, il mio unico e indimenticabile cane, sempre un carlino ma fulvo. Mi mancava terribilmente, il suo sguardo languido, il suo odore, la sua dolcezza, il suo russare e la sua ombra per tutto ciò che facevo. A fine ottobre mi sono iscritta in un paio di gruppi su Facebook e attraverso loro ho trovato un allevamento serio.

Brunello l’ho amato subito, il più piccolino e “spiritato” della cucciolata. Brunello è per me la spensieratezza, l’ingenuità, la stuporosità, la felicità nei piccoli gesti, è tutto ciò che oramai per vari motivi assaporo raramente. È faticoso per il momento perché è un cucciolo e richiede tanta pazienza ma questa “fatica” è subito bilanciata dai suoi occhioni innocenti che innescano uno smarrimento dei sensi e dell’intelletto. 🐾💚

Bea, Quasar & Lucy…

Bea, Quasar & Lucy…

In rigoroso ordine cronologico…

Vi presento un piccolo branco rutilante!

Anna & Lucio sono due amici con i quali condividiamo la passione per il buon cibo ed il buon vino e per gli amici a 4zampe.

Grazie a loro abbiamo conosciuto gli Hovawart e, lo ammetto, sono stati di ispirazione per allargare il nostro branco.

Lucio si racconta così:

E pensare che da giovane avevo il terrore dei cani, poi conoscere Anna ed entrare nel mondo dei cani è stata una sola cosa.  Dato che per noi  ” …l’importante è  esagerare…” oggi nella nostra famiglia ci sono: Beatrice Schnauzer gigante, Quasar Hovawart biondo e Lucy Schnauzer gigante pepe-sale.  

Bea – 10 anni,: mai con un cane sono entrato così in sintonia come con lei. Con Bea non serve parlare, tra noi basta uno sguardo, un gesto e ci capiamo.  E’ la regolatrice del gruppo, l’equilibrio caratteriale perfetto. L’unico vero freno a Quasar e Lucy.

Quasar –  4 anni: da cucciolo ha distrutto la casa. Quando avevamo perso le speranze, anzi quando le avevo perse,  perché  Anna ha sempre avuto fiducia in lui, a poco meno di 3 anni e’ è maturato ed ha tirato fuori un carattere ed un equilibrio invidiabili.  E’ il coccolone di famiglia e ” vittima” delle  due femmine per la sua bonta’.

Ed ecco Lucy – 16 mesi: l’ultima arrivata. Un uragano!!  Dr Jekill e Mr Hyde! Gelosa all’inverosimile, una furia difficilmente gestibile quando è con Quasar e Bea quanto attenta, seria, collaborativa quando lavora con me. Un carattere dolcissimo quanto deciso.
Ha scelto di essere la mia ombra….bagno compreso.

3×4= 12 zampe con caratteristiche, bisogni e motivazioni diverse…non facile, ma vuoi mettere quando arrivi a casa, quando cammini nei boschi con loro, quando sei un po’ giu’ e loro sono li’, vicino a te e lo sanno….!!
Grazie Bea, Quasar e Lucy per tutto quello che ci insegnate.

Cali

Cali

Oggi ho il piacere di presentarvi il cane di una cara amica a cui ho chiesto di raccontare, come ormai di consuetudine in questo spazio, cosa rappresenta Cali per lei.

Cali è una femmina di Pastore Australiano adorabile e simpatica.

Come faccio a saperlo non avendola mai incontrata? E’ sufficiente guardarla per capire che è una piccola ed adorabile cucciolona, ma sono le parole di Sandra che meglio la descrivono:

Lei è il mio antidoto alla tristezza, alla noia, allo stress; è l’ amore incondizionato e una valanga di coccole; è la mia compagna di giochi ( ancora a questa età 😜) e la più sincera delle amiche; è una quantità indescrivibile di peli dovunque e una testa dura; è una buffoncella e un’attrice da Oscar ; è tanto lavoro e tante soddisfazioni. La amo alla follia😊

Benvenuta nel grande branco di Sitz! meravigliosa Cali

Lettera d’amore al mio Napoleone … con Tappo in finale

Lettera d’amore al mio Napoleone … con Tappo in finale

Angelica e Caterina mi hanno  fatto un regalo davvero grande nel condividere con me la loro..

Lettera d’amore ad un 4zampe speciale… anzi… a due 4zampe.

Descrivere Napoleone è molto semplice. Lui è un dono. Arrivato inaspettato quando il vuoto da colmare era davvero troppo. Ho perso il mio primo Labrador , Zar, esattamente 10 anni fa, il 15 novembre.

Non volevo proprio più soffrire ma a scegliere è stata Caterina, lei non era capace di vivere senza l’ allegria portata in famiglia da un amico a 4 zampe .

E così è arrivato lui, questo pasticcione adorabile e narciso. Si, perché lui è subito entrato in empatia con Cate e quindi sono 10 anni che curo lei e lui. Con Napo abbiamo fatto Pet theraphy in piscina, fatto corsi di addestramento per il passo con la sedia a rotelle, disabilità e agility day con figuracce da prima pagina dei giornali.

Ma di noi si ricordano tutti. Ha fatto saltare tavoli transenne mangiato scatolette di qualsiasi genere alimentare , compresa la scatoletta vera e propria…. potrei continuare all’infinito.

Io sono perdutamente innamorata di lui, del suo esserci, del suo sguardo. E anche adesso che fa fatica ad alzarsi, che cammina ma non corre mi guarda con quegli occhi profondi che solo le persone con gli amici pelosi in famiglia possono capire.

Forse sarò esagerata ma io penso che lui sia il cane migliore del mondo, ma d’altronde è la verità.

Tappo invece è il cugino di Napoleone ed è il cane della sorella di Angelica. con Napoleone condivide l’amore per Caterina e la grande empatia che solo i 4zampe ci sanno regalare.

Read More

La Bea!

La Bea!

La Bea:

è la quattrozampe di mia sorella Cristina,  che è stata mamma ed è l’Amica. Dalla quale ho imparato ad esser ciò che sono.

Lo ammetto:  potesse darmi la pagella sarebbe una sufficienza rosicata…

Bea è un piccolo uragano, ecco come la descrive Cristina:

“Una vecchia zitella!!! Dolce ma con un carattere ben definito. Determinata, instancabile, ottiene perché insiste fino allo sfinimento, insiste fino a che non molli! Colpa mia sicuramente. Riesce a stare alle regole se mi impongo, ma non mi impongo mai. La sera vado nel letto e lei dopo un po’ viene a salutare le faccio due coccole e poi va nella cuccia soddisfatta. Riempie le giornate, riesce a dare presenza anche discretamente. Dolce e affidabile, fedele. A volte sembra parlare. Ho capito che non aveva l’acqua nella ciotola perché mentre io bevevo mi chiamava e saltava. La adoro… la vecchia zitella”

Ho imparato ad amare la vita, i 4 zampe  ed i miei simili dalla sorella maggiore, che pure con me non si impone ma… si impone!

A lei devo questo blog, perché mi ha insegnato che cucinare è amare!

 

 

Latash

Latash
Sitz vi presenta…
Il solo fatto che adori i cioccolati fa si che sia la mia nipote preferita.